+39 0577 936571
segreteria@uspoggibonsi.it
News

Mister Stefano Calderini e Andrea Poggesi in sala stampa

by: Segreteria

0
Stefano Calderini:
“Vittoria netta. Al di là del 2-0 credo che oggi la squadra abbia interpretato la sfida nella giusta maniera contro un avversario ostico da affrontare e che stava attraversando anche un momento di salute. Una prova di maturità superata. Il Poggibonsi ha giocato una grande partita.
Avremmo dovuto essere più cinici, raddoppiando il punteggio prima. Purtroppo, abbiamo sbagliato alcune scelte nell’ultimo passaggio, non riuscendo in particolare a porre il calciatore di turno nelle migliori condizioni per chiudere la giocata.
Con i tre punti odierni abbiamo definitivamente raggiunto la quota salvezza e con largo anticipo. Non ci dobbiamo accontentare, perché mancano ancora tantissime partite. L’obiettivo adesso diventa centrare i play-off, raggiungendoli da una buona posizione di classifica. Stiamo facendo una stagione spettacolare. I ragazzi vanno solo ringraziati. Si stanno allenando in maniera esemplare e i risultati si vedono chiaramente la domenica. Abbiamo nelle corde la possibilità di mantenere questo posto in graduatoria e ci proveremo con tutte le nostre forze.
Siamo riusciti a dare un inquadramento, dove il gruppo lavora bene in fase di non possesso ed infatti abbiamo la difesa meno battuta del campionato. I numeri contano nel calcio.
Se non riusciamo ad essere realizzativi come lo è il San Donato Tavarnelle, per poter tenere una classifica del genere la strada deve essere per forza questa.
I tifosi rappresentano il dodicesimo uomo, la nostra arma in più. Siamo fieri di aver riacceso dopo anni l’entusiasmo in città. Mi ha fatto enormemente piacere vedere più persone allo stadio e spero che di qui alla fine i numeri possano aumentare, perché questi ragazzi se lo meritano.”
Andrea Poggesi:
“Sono contento per il goal realizzato, ma soprattutto per la prestazione della squadra. Lo Scandicci era un collettivo tosto e noi lo abbiamo affrontato con rispetto, approcciando con convinzione la gara. L’abbiamo sbloccata e poi ci siamo resi protagonisti di una gestione senza troppi affanni.
Rispetto a Cascina e Cannara, l’atteggiamento è stato più maturo e non a caso oggi abbiamo dato un segnale su questo versante, chiudendo la partita.
La quota salvezza è raggiunta, ma adesso dobbiamo continuare ad allenarsi al massimo. Godiamoci ogni singolo momento della nostra avventura, settimana dopo settimana, poi quello che accadrà accadrà.
Poggibonsi vanta una piazza prestigiosa, dove a livello personale sto crescendo molto, alimentando così il mio sogno di giocare a calcio.
Sia in fase difensiva che in fase offensiva ho compiuto dei progressi. Inoltre, sono riuscito a segnare due reti, ma soprattutto ho imparato ad usare maggiormente il piede debole.
Il nostro pubblico è stato favoloso anche oggi. Fin dalle amichevoli estive lo abbiamo sentito vicino.
La prima regola di quando si segna è correre sotto i tifosi anche per ripagarli del supporto che ci stanno fornendo.”

Lascia un commento